Associazione la mano del bambino

Assistenza sociale, sanitaria e socio sanitaria

Promuovere attività formative e informative per trasmettere un messaggio preciso: la tempestiva cura e riabilitazione delle lesioni (400 casi ogni 100.000 abitanti) e malformazioni (1 bimbo su 1.500 nati) a carico delle mani nei bambini può favorire il recupero integrale dell’arto.

Con oltre 600 procedure chirurgiche e 20mila piccoli pazienti visitati ogni anno, il reparto di Chirurgia e Riabilitazione della Mano dell’Ospedale San Giuseppe, Gruppo MultiMedica, Università di Milano, diretto dal professor Giorgio Pajardi, è oggi un punto di riferimento in Italia per le famiglie con bimbi affetti da malformazioni congenite della mano.

«L’iter terapeutico prevede spesso uno o più interventi che permettono di restituire al piccolo una mano utile, ciascuno di essi associato a uno strutturato trattamento riabilitativo – afferma il professor Pajardi -. L’atto chirurgico, pur fondamentale in termini anatomici e ricostruttivi, è soltanto una tappa del lungo cammino terapeutico. La fisioterapia, sotto la guida di un terapista della mano pediatrico, è fondamentale per insegnare al bambino l’utilizzo della “nuova” mano. L’impegno richiesto alle famiglie è, quindi, importante in termini di tempo, dovendosi trattenere lontano da casa per l’intervento e l’indispensabile fase riabilitativa spesso prolungata. Elementi che incidono in modo significativo sugli equilibri degli stessi genitori».

Facebook:

Instagram:

Video:

Rete del Dono: