ASSOCIAZIONE CULTURALE PROSPETTICA

Pomozione educativa e culturale

PROGETTO SENILLA

LA PREVENZIONE NON HA ETA’ …

macro-azione artistico-culturale
tra danza, letterature e buone pratiche per la salute
per parlare ai giovani di prevenzione primaria con
particolare riferimento alle neoplasie mammarie.

COS’E’ PROGETTO SENILLA
una macroazione artistico-culturale
tra letteratura, danza e buone pratiche per la salute
per parlare ai giovani di prevenzione primaria
con particolare riferimento alla prevenzione del tumore della mammella
CHI E’ SENILLA
Senilla, un po’ logo, un po’ emoticon…Senilla è una piccola entità al femminile di certo ma a guardarla con attenzione non è nient’altro che un piccolo seno
sorridente che accompagnerà il progetto caratterizzandolo graficamente e
idealmente conducendo i fruitori finali, le giovani e i giovani compagni di scuola attraverso il percorso educativo…
Senilla farà capolino sul foglio di una comunicazione, sui materiali promozionali e nei contenuti educativi che saranno diffusi durante gli interventi da progetto…
ora alleggerendoli con il suo sorriso
ora sollecitando una indispensabile complicità quando affrontare alcuni argomenti risultasse impegnativo
ora richiamando alla consapevolezza di ciò che è importante non dimenticare
PERCHE’ PROGETTO SENILLA
Perché ogni anno in Italia a circa 48.000-50.000 viene diagnosticato un tumore mammario. Negli ultimi sei anni l’incidenza dei tumori al seno in Italia tra le giovani tra i 25 e i 44 anni è cresciuta del 29 %. La patologia interessa il 2% delle donne che hanno meno di 35 anni e il 7% di quelle under 40. Gli esperti invitano quindi le più giovani a prendere almeno consapevolezza
dell’esistenza della malattia nelle fasce di età meno “classiche”, per non trascurare a cuor leggero eventuali sintomi. Non meno da sottovalutare l’incidenza della patologia nella popolazione maschile con circa 500 casi l’anno.
Senilla in sintesi
Destinatari: giovani donne e uomini over 18
PROGETTO SENILLA COME
Il percorso di sensibilizzazione farà propri i principi dell’edutainment integrando momenti di tipo frontale dedicati alla puntuale e rigorosa trasmissione di informazioni di natura scientifica in un percorso letterario e di danza ispirato alla vita e alle scuole di danza dei territori coinvolti.
Primi protagonisti e utenti del progetto gli allievi danzatori maggiorenni delle scuole di danza aderenti al progetto che dopo avere preso parte ad un incontro sul tema prenderanno parte con le/i loro insegnanti di danza al percorso creativo che culminerà il prossimo novembre nella presentazione di uno spettacolo di danza ispirato alla figura umana e artistica di Grazia Deledda.
Nella seconda fase di progetti gli interventi educativi, coinvolgeranno gli allievi delle classi V delle scuole secondarie superiori.
SENILLA IN SINTESI
OBIETTIVI GENERALI
radicare nei giovani la cultura della prevenzione con particolare riferimento alla consapevolezza dell’importanza di sani e corretti stili di vita in ambito preventivo con un particolare focus dedicato alla prevenzione del tumore della mammella. L’intervento educativo in una logica volutamente inclusiva anche nei riguardi della popolazione maschile, estenderà l’orizzonte formativo alle procedure e prassi preventive e di diagnosi precoce delle principali patologie di rilevanza dal punto di vista epidemiologico.
OBIETTIVI SPECIFICI
Promuovere la consapevolezza che il seno, simbolo di femminilità e organo principe dell’allattamento, debba essere oggetto di particolare attenzione e tutela attraverso la diffusione di una cultura della prevenzione che radichi tra le giovani donne l’importanza di eseguire controlli annuali fin dalla giovane
età e di adottare adeguati stili di vita Riposizionare il corretto rapporto fiduciario tra donna e specialista senologo, allontanando per le più giovani ritrosie e “pudori” derivanti da retaggi culturali e familiari, e puntualizzando rispetto alla pericolosità di informazioni antiscientifiche di facile diffusione nei canali 2.0.
Coinvolgere l’universo maschile al tema specifico con anche un passaggio di riflessione che, a partire dall’attualità della violenza sulle donne, recuperi il ruolo fondamentale dell’uomo come elemento indispensabile ed incentivante e sostenere i comportamenti a supporto della prevenzione.
Valorizzare la naturale attitudine delle giovani generazioni ad essere cassa di risonanza per messaggi e comportamenti condivisi, favorendo la diffusione della cultura della prevenzione tra coetanee e verso le generazioni di donne adulte facenti parte della cerchia familiare e di conoscenza
IL MODELLO EDUCATIVO
Coinvolgeremo gli allievi in un una macroazione culturale caratterizzata da un approccio fortemente interdisciplinare. Un percorso letterario, dedicato alla scrittrice Grazia Deledda, costituirà il filo conduttore del progetto che nella sua prima fase vedrà il coinvolgendo delle allieve e allievi danzatori delle scuole di danza che, una volta guidati ad una riflessione e presa di coscienza sul tema, saranno protagonisti della creazione di uno spettacolo ispirato alle opere della Deledda ceh verrà offerto agli allievi delle scuole secondarie superiori partecipanti al percorso educativo.
Perché Grazia Deledda? Perché la grande scrittrice Premio Nobel per la letteratura, infaticabile letterata e protagonista a volte discussa e poco valorizzata della letteratura italiana, nel 1936 moriva per un tumore della mammella, in un’epoca in cui pochi erano i mezzi terapeutici a disposizione e la diagnosi precoce impossibile.
I contenuti educativi saranno strutturati da un team di esperti composto da un medico, una nutrizionista, una docente di scuola secondaria superiore e una psicologa allo scopo di modulare la comunicazione in maniera ottimale per il target di utenza specifico.
INFORMAZIONI UTILI PER GLI INSEGNANTI
Il percorso si rivolge alle classi IV o V delle scuole secondarie superiori.
Articolazione della proposta formativa:
1-incontro educativo in tema di prevenzione oncologica primaria con particolare riferimento alla prevenzione del tumore della mammella
Durata 90 minuti

Sarà importante mettere a proprio agio gli allievi dando vita ad un incontro che, pur affrontando temi importanti e delicati, sarà caratterizzato da un approccio positivo in cui si parlerà principalmente di salute e non di malattia. Si ritiene importante garantire una dimensione raccolta che faciliti l’ascolto e la partecipazione attiva degli allievi con eventuali richieste di chiarimenti o domande.
2-visione dello spettacolo di danza PERLE DI GRAZIA ( la visione dello spettacolo potrà precedere o seguite l’intervento educativo degli esperti)
MATERIALI EDUCATIVI A SUPPORTO PERCORSO LETTERARIO
Sono disponibili materiali didattici in forma di schede di lavoro utili ad affrontare la figura di Grazia Deledda nell’ambito del programma di storia e letteratura, approfondendo e sviluppando in modo particolare attraverso percorsi letterari strutturati, quei frammenti della vita e dell’opera della scrittrice messi in scena nello spettacolo di danza.
Sono già disponibili le seguenti tracce di approfondimento:
1-Canne al vento e non solo
2-Tradizione e folklore nell’opera di Grazia Deledda
3-Amori impossibili
4-Grazia Deledda e il mondo femminile
5-Grazia Deledda e i contemporanei
6-la malattia
7-Annalena Bilsini …un padron Ntoni in gonnella
Associazione Culturale Prospettica

Domenica 17 novembre ore 21
Lunedi 18 novembre ore 9,00 e ore 10.30 (matiné scolastica)
TEATRO PIME
via Mose Bianchi 16 – Milano

Perle di Grazia

Spettacolo di danza Liberamente ispirato alla vita e alle opere di Grazia Deledda
Con un cast di oltre 50 allievi danzatori delle scuole di danza:
Danzarte (Solaro-MI) , Music Dance e Mimic Art ( B.di Lainate-MI),
Arteka (Milano), Danzarte Studio (Saronno –VA),
Ecole de danse –Sairano PV Scuola di Danza Academy Pavia
Arcobalenodanza –Milano, Omino Danzante – Milano
Con la partecipazione dei coreografi ospiti
Elena Borgatti, Mattia Cuda, Matteo Gavazzi
Trasposizione drammaturgica per la danza e regia Camilla Meregalli
Elaborazione drammaturgica e coaching didattico Serena Bartoli
Consulenza musicale Camilla Meregallii
Scene e costumi Monica Colombini
Foto di scena Pietro Scorletti
Organizzazione generale Monica Colombini
Replica 17 novembre ore 21-Ingresso Ridotto Studenti Euro 10,00
Repliche scolastiche 18 novembre ore 9.00 e ore 10.30
Ingresso Gratuito per scolaresche e insegnanti accompagnatori

Video: